6 agosto 2012

Disegnando sul fiume Sangro

Domenica prima di scendere al mare, ho deciso di fare un giro più lungo del solito approfittando del fatto che ero in scooter. Bene, passando su uno dei tanti ponti che attraversano il fiume Sangro, ad un paio di chilometri dalla foce due aironi bianchi hanno attratto la mia attenzione.

(foto di holapablo67/flickr)

Mi sono fermato e con mio stupore li ho visti planare ed elegantemente posarsi su di un tronco secco alla deriva nel fiume sottostante. Curioso ed in cerca di qualcosa di nuovo da disegnare ho imboccato la stradina che scende giù fino agli argini. Credo che è da poco che hanno ripulito ed attrezzato questo breve tratto del fiume sotto il ponte. Questa la sua posizione
ponte sul Sangro

Dopo pochi minuti ero già in posizione con il mio sgabellino pronto a ritrarli. Ma la mia presenza non era passata inosservata per cui si sono tenuti a debita distanza da me. Il mio telefonino (nonostante l'ottica Carl Zeiss) non potevano fare molto sulla lunga distanza ma qualcosa si può intravedere (la prossima volta meglio portarmi la D80 con il 300mm!).


Fatto sta che con i 40 gradi e l'umidità che c'era, me ne sono stato all'ombra del ponte, con una leggera brezza di mare che arrivava fin lì e il tutto è stato meravigliosamente "naturale". Anche il disegnare.
Visto lo "stato di grazia" in cui mi trovavo mi sono anche filmato.

video


E' facile che ci tornerò, magari riesco a fotografare meglio gli aironi.

Ecco i disegni (taccuino auto-rilegato con carta Magnani Italia 300g, formato aperto 40x15cm)







1 commento:

  1. Bellissimi lavori! Questi verdi freschissimi, davvero magnifici, comunicano perfettamente lo stato di serenità nel quale hai ritratto questi scorci naturalistici.

    RispondiElimina